Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i servizi e per fini statistici. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.

back to » destinazioni

isola di Ischia

castello Aragonese castello Aragonese
(0 Voti)

Ischia, la più grande isola del Golfo di Napoli, appartiene al gruppo delle isole flegree (Ischia, Procida, Vivara e Nisida) così denominate per la comune appartenenza all’ area

geologica dei Campi Flegrei.

L’ isola dista poco meno di 30 Km da Napoli ed ha una linea costiera di 34 Km.

E’ la terza isola più popolosa d’ Italia, dopo Sicilia e Sardegna. 

I comuni dell’ isola sono: Ischia, Casamicciola Terme, Lacco Ameno, Forio, Serrara Fontana, Barano d’ Ischia.

Il clima di Ischia è tipicamente mediterraneo, reso ancora più mite dalla particolare forma dell’ isola caratterizzata dall’ altura centrale del Monte Epomeo: d’ inverno la temperatura media più bassa è di 9°C, con Gennaio il mese più freddo, mentre la temperatura media più alta si ha ad Agosto con 35°C.

Come tutte le altre isole flegree Ischia ha un’ origine vulcanica: si formò per effetto di varie eruzioni avvenute in epoche remote. 

Anche il suo rilievo più alto, il monte Epomeo (787m.) è di origine vulcanica, ma diversa-mente da come si riteneva fino all’ inizio del XX secolo non è un vulcano, bensì la conse-guenza di un moto di sollevamento di rocce vulcaniche avvenuto 30 mila anni fa.

Benchè le eruzioni ed i movimenti geologici che diedero origina all’ isola risalgono a migliaia di anni fa, non bisogna dimenticare che in epoche recenti Ischia è stata interes-sata da eruzioni e terremoti, come la serie di colate laviche avvenute intorno al XIII secolo

nelle località Arso e Cremato. Ancora oggi questa attività è testimoniata dalla presenza sull’ isola di innumerevoli sorgenti termali.

share this item
facebook googleplus linkedin rss twitter youtube
item hits
Letto 2623 volte
Ultima modifica il
Venerdì, 20 Giugno 2014 10:55
Articoli correlati (da tag)
Altro in questa categoria: « La preistoria di Panarea

commenti

Devi effettuare il login per inviare commenti